Videosorveglianza: telecamere in condominio

La vita in condominio fa nascere quotidianamente tanti dubbi, ma quando a chiarirceli interviene direttamente il Garante della Privacy, la questione diventa incontrovertibile. L’installazione di telecamere all’ interno di aree condominiali ha da sempre suscitato aspre discussioni tra i condomini che assumono tale iniziativa, spesso senza concordarla, e gli altri condomini che sono costretti a subirla.

Il Garante della privacy ha giustamente distinto (parere n. drep/ac/113990 del 7.03.2017 e parere doc. web n. 1712680 dell’8.4.2010) tra le riprese svolte dai singoli condomini a scopi personali e quelle che invece vengono effettuate dal condominio per controllare le sue parti comuni. Nel primo caso è permesso installare una o più telecamere private di videosorveglianza sul pianerottolo, o sul proprio box auto, senza alcuna autorizzazione, né da parte del condominio, né di altre autorità, seguendo semplici indicazioni: evitare di riprendere lo spazio antistante le altre abitazioni e posizionare la telecamera verso il basso evitando la ripresa degli altri condomini. Nel secondo caso, dovranno essere adottate tutte le misure e le precauzioni previste dal Garante, cioè:

– le persone dovranno essere informate con appositi cartelli delle presenza delle telecamere;
– nel caso di impianti collegati alle forze dell’ordine, sarà necessario apporre uno specifico cartello che lo evidenzi;
– le immagini registrate potranno essere conservate per un periodo  un massimo di 24-48 ore, fatte salve specifiche esigenze;
– le telecamere condominiali dovranno riprendere solo le aree comuni da controllare, evitando la ripresa di luoghi circostanti quali strade pubbliche;
– i dati raccolti dovranno essere protetti con idonee e preventive misure di sicurezza, in modo da consentirne l’accesso solo alle persone autorizzate oppure al titolare o al responsabile del trattamento dei dati.

In caso contrario, andranno osservate tutte le limitazioni previste dalla legge anche in materia di conservazione dei dati e informazione all’utenza.